La sua voce sofisticata lo ha reso un vocalist molto apprezzato oltre che un musicista qualificato, è considerato uno dei musicisti cubani più versatili, che ha fatto della sua musica un'affascinante fusione musicale e ritmica di Salsa, Jazz, Funk e afro-cubana.

Alexander Abreu Manresa (Cienfuegos, 6 settembre 1976) è un trombettista, cantante, compositore, arrangiatore cubano.
Cresciuto a Cienfuegos, comincia a suonare la tromba all'età di dieci anni.
La sua attività di musicista dilettante inizia già durante il periodo della scuola secondaria col Gruppo Ismaelillo e in un complesso vocale diretto da Rosa Campos.
Nel 1994 si trasferisce nella capitale cubana per completare gli studi superiori alla Escuela Nacional de Arte de la Ciudad de La Habana, presso cui consegue il diploma di professore di tromba nel 1997.
Ha ricoperto il ruolo di professore presso il conservatorio RMC di Copenaghen per impartire master class di musica jazz e musica cubana.
Al termine degli studi, per alcuni anni suona come trombettista nell'Orchestra Sinfonica di Cuba e in molti gruppi di salsa e timba.
Nel 2000 è stato insignito del titolo di miglior trombettista di Musica Timba; l'anno successivo, la sua partecipazione al CdLa Rumba Soy Yo gli è valsa il Latin Grammy Awards.
Nel 2005, al termine di una tournée con l'Orchestra Mamborama, decide di fermarsi in Danimarca assieme a Sixto Llorente, detto El Indio, per dedicarsi ad un nuovo progetto musicale, diventando arrangiatore e compositore del Grupo Danson

Nel 2008 decide di fondare il gruppo Habana D'Primera di cui è direttore, arrangiatore, e compositore.
ll primo album dell’ Havana D'Primera è Haciendo historia ( `fare la storia '). Quando questi 15 musicisti cubani si sono riuniti nel 2007, la maggior parte di loro avevano già suonato insieme in concerti e in studi di registrazione dal decennio precedente, ed è lì che la loro storia come Havana D'Primera comincia.
Il gruppo oggi è composto da due trombe al fianco di Abreu, di due tromboni, timbales, congas, bongos, chitarra, basso, pianoforte, violino.
La maggior parte di questi musicisti sono stati con Havana D'Primera fin dall'inizio, un fatto che sembra ancora di stupire Alexander Abreu:"Quando abbiamo iniziato cinque anni fa, tutti mi ha detto che non avrebbe funzionato" ricorda Abreu.
"Ho sempre visto Havana D'Primera con 15 persone sul palco, e tutti dicevano che era irrealizzabile, che sarebbe stato troppo costoso, troppo difficile muoversi.
Ecco come abbiamo iniziato :.. 14 o 15 di noi e un sacco di energia positiva, ora siamo più forti che mai ".

Per quanto riguarda il loro stile: "E 'sicuramente il Timba, questo è un dato di fatto," dichiara Abreu.
"Noi cubani abbiamo il Timba nelle vene, ma la musica Havana D'Primera si mescola con il jazz, con il Carribbean, con il calypso, con la salsa portoricana."
Abreu compone quasi tutte le canzoni della band, componendo musica e poesia
Egli trae dalla propria sensibilità e dalle proprie esperienze di vita a Cuba.
A volte si sveglia alle 5 del mattino con un'idea in testa, a volte scrive testi di canzoni sul suo telefono sulla strada per l'aeroporto.
O, talvolta, un brano prende vita nella sua testa mentre sta suonando sul palco, qualcosa di diverso.
Questo è stato il caso di "Carita de Pasaporte", una canzone dal secondo album di Havana D'Primera, Pasaporte, e uno dei più grandi successi in tutto il mondo della band.

Al di là dei suoi successi come trombettista, cantante, paroliere, compositore, arrangiatore, bandleader, Abreu ha recentemente dimostrato il suo dono per la recitazione.
Nel 2012, assieme al regista serbo Emir Kusturica, nel ruolo di se stesso, ha partecipato ad un film collettivo ad episodi intitolato 7 Días En La Habana. Nell'episodio Jam Session (Martedì), del regista Pablo Trapero, Abreu interpreta il personaggio di un autista-musicista incaricato di accompagnare il regista per L'Avana, dove è giunto per ritirare un premio cinematografico.

Nel 2012, L'Avana D'Primera hanno suonato a San Francisco e a New York, inoltre in uno stadio di baseball a Cali, in Colombia.
Nel 2013, in tour con Pasaporte che ha portato la band in Perù, Paraguay, Spagna, Inghilterra, Francia, Germania, Belgio e Italia.