News Movimientolatino

Latin GRAMMY Awards

Visite: 275

 

È la NOTTE PIÙ IMPORTANTE DELLA MUSICA LATINA, l’Annual Latin GRAMMY® Awards , il più alto onore per eccellenza nella musica latina a livello internazionale e l'unico premio a Musica latina premiata tra colleghi.

La 19 ° Edizione si è svolta a Las Vegas la notte del 15 Novembre 2018.
È stata una notte emozionante anche per l’Italia, dal momento che Laura Pausini è stata la prima cantante italiana a vincere un Latin Grammy Award nella categoria "Best Traditional Pop Vocal Album".
"Italia abbiamo vinto!", dice Laura tra le lacrime ai suoi fan in un videomessaggio pubblicato sui suoi account social.
L'artista è stata premiata per il disco "Hazte Sentir", versione spagnola dell'album "Fatti sentire".

Questa la lista di alcuni vincitori :
- Album dell'anno: "¡México por siempre!" Luis Miguel
- Canzone dell'anno (premio del cantautore): "Telefonia", Jorge Drexler
- Record dell'anno: "Telefonia", Jorge Drexler
- Nuovo artista: Karol G
- Album pop contemporaneo: "FAME" Maluma
- Album di musica urban: "Vibras", J Balvin
- Canzone urban: "Dura", Daddy Yankee, Urbani Mota Cedeño, Juan G. Rivera Vázquez e Luis Jorge Romero, cantautori (Daddy Yankee)
- Miglior urban fusion-performance: "Malamente", Rosalía
- Album Traditional pop vocal: "Hazte sentir", Laura Pausini
- Miglior album Norteña: Calibre 50 e Los Ángeles (cravatta)
- Miglior album di cantautori: "Salvavidas de Hielo", Jorge Drexler
- Album rock: "Expectativas", Bunbury
- Album alternativ: "Claroscura", Aterciopelados
- Canzone alternativ: "Malamente", Antón Alvarez Alfaro, Pablo Diaz-Reixa e Rosalía, cantautori (Rosalía)
- Album di salsa: "25/7", Victor Manuelle
- Album folk: "Musas (un homenaje al folclore latinoamericano in manos de Los Macorinos), vol. 2, "Natalia Lafourcade
- Album di jazz latino: "Naturaleza universal", Hermeto Pascoal e Big Band
- Persona dell'anno: Mana
- Premio "Excelencias Musical" : al grande musicista cubano il maestro "Chucho Valdés"

19 ° Annual Latin GRAMMY® Awards LE NOMINATION

Visite: 339

 19 ° Annual Latin GRAMMY® Awards LE NOMINATION

È iniziato il conto alla rovescia per la NOTTE PIÙ IMPORTANTE DELLA MUSICA LATINA, tra soli 27 giorni sarà festeggiato il 19 ° Annual Latin GRAMMY® Awards , il più alto onore per eccellenza nella musica latina a livello internazionale e l'unico premio a Musica latina premiata tra colleghi.

I candidati includono un gruppo eterogeneo di artisti, a guidare la lista è J Balvin con otto nomination, seguito da Rosalía con cinque.
Oltre agli artisti che guidano la lista con più nomination, diversi artisti e produttori hanno ricevuto quattro nomination, tra cui David Aguilar, Jorge Drexler, Kany García e Natalia Lafourcade, insieme ai produttori Mauricio Rengifo e Andrés Torres.

"Le nomination di quest'anno testimoniano l'impegno dei nostri membri verso l'eccellenza e l'innovazione nella musica latina", ha affermato Gabriel Abaroa Jr., presidente / CEO di The Latin Recording Academy.

Le nomination rappresentano tutti i generi e le discipline creative, tra cui artisti, artisti, compositori, musicisti produttori, ingegneri di mix e ingegneri di studio.
I vincitori saranno annunciati il 15 novembre 2018, durante il Latin Grammy e Premiere al 19 ° Annual Latin Grammy Si svolgerà a Las Vegas.

I Latin GRAMMY® nominati sono il prodotto dei voti dei membri della Latin Recording Academy, un'organizzazione internazionale che conta come membri artisti, musicisti, compositori, produttori e altri professionisti tecnici della registrazione.
L'organizzazione è dedicata al miglioramento della qualità della vita e delle condizioni culturali della musica latina e dei suoi creatori.

Nell’elenco dei candidati appare anche la nomination di una italiana d’eccezione, l’unica connazionale presente: Laura Pausini con la versione in lingua spagnola del suo ultimo album Fatti Sentire (Hazte Sentir).
Laura è già vincitrice di un Grammy Award e di tre Latin Grammy Awards.

Il Reggaeton: Ritmo dell'Estate

Visite: 498

 

Ebbene si: il Reggaeton è il Ritmo dell'Estate

E' un genere di musica da ballo originatosi a Porto Rico negli anni novanta.
Le sue origini sono però da ricercarsi nella musica reggae cantata in spagnolo a Panama ancora negli anni settanta.
Il reggaeton miscela musica giamaicana con influenze del reggae e del dancehall, con ritmi dell'America Latina come la bomba e la plena, e sonorità tipiche della musica Hip hop. La musica è inoltre combinata con il rapping in lingua spagnola.

Senza ombra di dubbio è l'Estate del Reggaeton, si suona dovunque... molti Artisti Italiani hanno prodotto i Dischi per l'Estate con questo genere musicale, noi di Movimientolatino lo promoviamo da un po di anni, come promuoviamo, che debba essere suonato nelle Discoteche e non esclusivamente nelle serate Latine.

In alcuni locali in Italia lo hanno affiancato all'House Commerciale o Tribale con Ottimi risultati...

C'è una cosa però che non mi piace...  i tanti che ieri ne parlavano male, adesso per moda, ma soprattutto opportunità di Business, lo suonano o lo insegnano..

Musicalmente sono fermi ad Artisti e Musiche di qualche anno fa... mentre per quanto riguarda l'insegnamento non hanno ancora capito la differenza con i Balli di Gruppo e con lo Zumba!

Va be meglio tardi che mai... Buona Estate e Buon Divertimento a tutti..

"No importa como tu baila importa que tu Baila"

Premios Juventud 2018

Visite: 492

 

Il gala Premios Juventud: la migliore "playlist" di successi estivi
Più che premiare un talento particolare, la grande festa estiva si è distinta per l'esaltazione del talento latino.

Protagonisti indiscussi della serata: Il reggaeton, seguito dal cubatón, pop, ballata e persino bachata.

I Premios Juventud, che si sono tenuti al Watsco Center di Miami, sono premi assegnati dalla rete televisiva Univision alle celebrità di lingua spagnola nei settori del cinema, della musica, dello sport, della moda e della cultura pop.
I vincitori sono determinati dal voto online su univision.com.

Padroni di casa al Premios Juventud, Maria Elena Dávila, conduttrice della cerimonia, al fianco di Manolo González, figlio della straordinaria attrice Sofia Vergara.

Da sottolineare la presenza del popolare Maluma e le bellissime Becky G e Natti Natasha, che hanno affascinato con il loro spettacolo e la loro sensualità.

Tra i partecipanti al gala, Katie Angel, youtuber il cui canale ha oltre 6 milioni di abbonati, oltre a più di 600 milioni di visualizzazioni.

Inoltre, grandi artisti del calibro di Yomil y el Dany, Ozuna, Bad Bunny, El Tiger, Daddy Yankee, Carlos Rivera, CNCO, Jacob Forever, Kany Garcia, Zion e Lennox e Johann Vera, hanno infiammato una serata indimenticabile

E ancora…. Alexander Delgado e Randy Malcom di Gente de Zona , si sono esibiti per la prima volta, con la canzone "Te huile" …

La festa è poi proseguita con la musica di Yulién Oviedo, di "El Micha", "Chacal" e Miss Diana.
Dopo una pausa pubblicitaria, la cantautrice portoricana e produttrice musicale Kany García ha esortato le donne a scommettere su se stesse e poi ha loro dedicato una versione di "Soy yo".
Il bel Maluma si è esibito in tre suoi successi tra cui Marinero

Un momento di grande importanza sociale, allorchè sul palco il Dr. Juan Riveraè salito sul palco per invitare il pubblico a donare organi.

Anche gli italiani Il Volo tra i grandi protagonisti della serata di premiazione dei Premios Juventud.
Gianluca, Ignazio e Piero hanno cantato la hit "Noche Sin Día" con il popolarissimo e amato gruppo Gente de Zona.
Il Volo è pronto a tornare sul mercato con un album dal sapore latino a cui ha collaborato anche il produttore Emilio Estefan, marito di Gloria.

Movimientolatino al Que Viva la Salsa 2018

Visite: 633

Movimientolatino al Que Viva la Salsa

 

Que Viva la Salsa, è ormai un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati della musica latino americana, ed è giunto quest’anno alla XI edizione!
 
Anche quest'anno il "Que Viva la Salsa" si è confermato come un evento straordinario e una bellissima esperienza: 3 giorni di grandi artisti, show straordinari, lezioni, grande allegria e vitalià... nella migliore delle location, sulla splendida spiaggia del Gattarella, un Hotel e Residence 4 stelle a 5 km da Vieste nel Gargano, location che ha dunque garantito anche momenti di grande relax in riva al mare.
 
Il sabato è stato particolarmente ricco di novità, oltre ai tanti stage, nella serata si sono esibiti i Tropical Gem e Seo Fernandez, Johnny Vazquez, Alberto Valdes, Roly Manden Full Project, Chiquito, Carlito Franco e tanti altri artisti dello stesso calibro.
 
Un acquazzone ha rischiato di rovinare la serata, ma la passione per il ballo è più forte di qualunque condizione atmosferica… non appena ha smesso di piovere la serata è ripresa con la stessa energia ed entusiasmo con il concerto di Dani J e successivamente ballando fino alle 7:00 della mattina!!!
 
La domenica pomeriggio consueta e tradizionale animazione, capeggiata da Seo Fernandez e la voce del grande presentatore Alfonso Piscopo .
Presenti come sempre, i congressi gemellati, Salentunidos con Giulio e Rosita,  Puglia Salsa Congress con Maria Orlando e il KiMa di Stefano Moreschi ed Eleonora.
 
PRESTO LE FOTO DEGLI STAGE E SHOW!

El Micha ft Lenier - Me Quedare Contigo

Visite: 394

El Micha ft Lenier - Me Quedare Contigo

Nato a L'Avana, Michael Sierra Miranda è conosciuto come "El Micha" .
Ex giocatore di basket, è cresciuto in un quartiere molto umile e ha vissuto momenti difficili.
Anche se ora ha lasciato le strade dove è cresciuto, rimane fortemente attaccato alle sue realtà.

Questo è il motivo per cui il suo background è, secondo lui, l'ispirazione principale della sua musica: "Parlo di ciò che vivo, dei bambini, degli anziani, delle mie canzoni…la mia voce roca dice alla gente la verità, dice loro di ballare e di dimenticare il resto" .

Artista molto prolifico, El Micha è uno dei principali attivisti della scena Cubaton ed è particolarmente noto per le sue numerose collaborazioni.

Questa volta duetta con Lenier Mesa nel brano “Me Quedare Contigo “

Gente de Zona - Te Duele

Visite: 222

Gente de Zona - Te Duele

Per Gente de Zona non esiste alcun male che non possa essere curato con la musica e il ballo.
Il popolare duo cubano lancia il suo ultimo brano, un inno al ballo come antidoto per il mal d'amore.

Il video è stato girato su una spiaggia dell'Avana e in un edificio abbandonato al centro della città, diventato il luogo ideale per una "fiesta".

Cuba, Diaz-Canel è il nuovo presidente

Visite: 410

Cuba, Diaz-Canel

 

Cuba, Diaz-Canel è il nuovo presidente


“Continuità alla Rivoluzione, nessuno spazio al capitalismo”

Per il 57enne - ingegnere, ex ministro e alto dirigente del Partito comunista - 603 voti su 604.
E' la prima figura istituzionale esterna alla famiglia Castro a guidare il paese.
E nel suo primo discorso precisa di volere difendere l'eredità di Fidel

La sua era una vittoria già annunciata da settimane e la conferma è arrivata oggi, all’indomani del voto segreto del Parlamento.
Diaz-Canel ha inaugurato il suo mandato con un discorso nel quale ha difeso la continuità della Rivoluzione comunista, in piena fedeltà con la “generazione storica” dei dirigenti che parteciparono nella guerra contro il regime di Fulgencio Batista.

Il nuovo presidente ha così dichiarato in Assemblea: "Il mandato dato dal popolo a questa legislatura è di continuare e perfezionare la rivoluzione cubana in questo momento storico cruciale.
Cuba non fa concessioni: mai cederemo i nostri principi in base a pressioni o minacce"

Diaz-Canel ha reso omaggio al suo predecessore, Raul Castro, assicurando che resterà "a capo della vanguardia rivoluzionaria" in quanto segretario del Pcc e "prenderà le principali decisioni per il presente e il futuro" dell'isola.

In risposta alle loro "preoccupazioni ed aspettative", ha aggiunto, i cubani sanno che possono contare sull'"esperienza e la leadership" del Pcc, l'eredità del pensiero di Fidel Castro e l'esempio di suo fratello Raul.
Quanto alla "attualizzazione del modello economico e sociale" di Cuba, Diaz-Canel ha detto che è necessario "perfezionarne l'applicazione e correggerne gli errori, che spesso irritano la popolazione e seminano cinismo ed insoddisfazione", senza entrate nei dettagli della questione.

Per quanto concerne la politica estera, invece, il nuovo leader cubano ha assicurato che resterà "inalterabile", in un "contesto internazionale segnato da un ordine mondiale ingiusto", perché "Cuba non fa concessioni: mai cederemo i nostri principi in base a pressioni o minacce.

Siamo sempre disposti a dialogare con tutti, a partire dal rispetto, dall'essere trattati come uguali", ha indicato Diaz-Canel, prima di aggiungere che "la Rivoluzione è viva e va avanti", continuando a svilupparsi "senza timori e senza passi indietro".

Dati e info: La Repubblica, Il fatto Quotidiano