San Paolo

Visite: 986

San Paolo, in portoghese São Paulo, è una città del Brasile, capitale dello Stato omonimo.
Nella Regione Metropolitana di San Paolo vivono 20 milioni di persone, è quindi la terza area metropolitana per numero di abitanti del globo.
Gli abitanti di San Paolo sono chiamati paulistanos, mentre paulista è il termine per tutti gli abitanti dello Stato di San Paolo.
Il motto della città è “Non ducor, duco”, che in latino significa "Non mi faccio condurre, conduco".

Storia
I missionari gesuiti Manuel da Nóbrega e San José de Anchieta fondarono il villaggio di São Paulo de Piratininga il 25 gennaio 1554.
Crearono una missione chiamata Colégio de São Paulo de Piratininga il cui scopo era convertire la tribù indigena dei Tupi-Guarani al cattolicesimo.
Nel XVII e XVIII secolo, gruppi di esploratori, chiamati i Bandeirantes setacciarono le foreste e i nuovi territori dell'America Latina in cerca di oro, diamanti, e altre ricchezze.
Ci sono diversi monumenti eretti in onore del loro contributo alla città, tra cui il Monumento às Bandeiras, uno dei punti di riferimento di San Paolo.
San Paolo diventò ufficialmente una città nel 1711.
Nel XIX secolo, le esportazioni di caffè, portarono la città ad un buon livello di prosperità economica.
Dal 1881, iniziarono possenti ondate migratorie dall'Italia, dal Giappone e da molti altri paesi; gli immigrati lavoravano principalmente nelle sterminate piantagioni di caffè presenti nello Stato. All'inizio del XX secolo, il commercio di caffè precipitò, a causa di un crollo nel prezzo del caffè.
Gli imprenditori locali iniziarono, allora, ad investire nello sviluppo industriale di San Paolo, attraendo nuove ondate migratorie alla città.

Quartieri
La Zona Centrale di San Paolo fa perno sulla piazza della cattedrale ed è costituita dai seguenti distretti:
- Bela Vista - Alcune delle maggiori attrazioni cittadine si trovano nel distretto di Bela Vista che abbraccia i quartieri di Morro dos Ingles, Vila helena e del leggendario Bixiga.
- Liberdade - Il distretto a sud della cattedrale, concentra la maggior colonia di Giapponesi fuori dalla loro patria.
I segni della loro cultura sono visibili nelle colorate lanterne usate per illuminare le strade e negli ideogrammi delle tabelle dei negozi.
- Pinheiros - Uno dei distretti più sofisticati di San Paolo, noto per le sue innumerevoli opportunità di svago, la sua vita culturale e i suoi ristoranti dalla cucina variegata che riflettono le diverse origini dei suoi abitanti: Tedeschi, Francesi, Cinesi, Coreani e Boliviani oltre che, naturalmente, Portoghesi.
- Alto de Pinheiros - Un distretto separato dal precedente, anche se con caratteristiche simili.
La sua popolazione è, infatti, costituita da un variegato mosaico etnico: Tedeschi, Austriaci e Svedesi, oltre a discendenti di americani e Portoghesi.
È caratterizzato da viali con filari di alberi molto ampi su cui si affacciano condomini molto alti.
Tra i suoi parchi, il più famoso è quello di Villa-Lobos sulle rive del fiume Pinheiros e vicino al ponte do Jaguaré.
Vila Madalena è nota soprattutto per i locali notturni, i laboratori d'artigianato artistico e le scuole di arte drammatica.

Monumenti e luoghi di interesse • Cattedrale metropolitana di San Paolo: Si tratta della quinta chiesa gotica al mondo per dimensioni. Opera dell'architetto tedesco Maximilian Emil Hehl, il progetto, in stile neogotico è ispirato alle grandi cattedrali medioevali europee. I mosaici, le sculture e molti arredi, furono portati via nave dall'Italia.
• Monastero di San Benedetto : È uno degli edifici storici più importanti della città, fondato dai primi monaci benedettini che arrivarono a San Paolo nel 1598.
• Tempio di Salomone della Chiesa universale del regno di Dio ricostruito interamente non a Gerusalemme ma bensì a San Paolo, iniziato nel 2010 e terminato nel 2014, è diventato un importante fattore di attrattiva turistica della città paulista.
• Obelisco di San Paolo : È uno dei simboli della città, opera dello scultore italiano Galileo Emendabili. Situato nel Parco Ibirapuera, fu costruito per commemorare la Rivoluzione Costituzionalista del 1932, il più importante evento storico che San Paolo ha vissuto nel corso del XX secolo.
• Monumento a Ramos de Azevedo: è un complesso scultoreo di bronzo e granito, opera dello scultore Galileo Emendabili. Si tratta di un omaggio a Francisco de Paula Ramos de Azevedo, uno dei più importanti nomi dell'architettura e dell'urbanistica paulista.
San Paolo possiede un'ampia rete di teatri, locali per spettacoli, palcoscenici, istituti di formazione, musei e gallerie d'arte.

La cultura della città fu ampiamente influenzata dai diversi gruppi di immigrati che vi si stabilirono, principalmente italiani.
San Paolo è considerata il polo culturale del Brasile, dato che è stato un consolidato luogo di origine di tutta una serie di movimenti artistici e estetici nel corso del XX secolo.
Nonostante la rivalità con Rio de Janeiro su quale sia la sede delle principali istituzioni culturali del paese, è a San Paolo che la cultura brasiliana cosiddetta "colta" continua a formarsi.

Musica
La città vanta il più vecchio gruppo musicale brasiliano, i Demônios da Garoa, un gruppo di samba degli anni quaranta ancora oggi in attività.
Negli anni settanta e ottanta, diverse bande rock nacquero in città, così come è importante l'influenza della città nel movimento Hip-hop (break, grafite e rap), in quanto i principali esponenti di questo movimento, ad esempio i Facção Central, vivono a San Paolo.
Notevole è l'influenza nella mondo della musica elettronica, con diversi rave e feste, come la Skol Beats, Nokia Trends e la Spirit of London, alcune tra le principali feste del settore.
San Paolo è anche un importante centro di musica classica. L'orchestra brasiliana più famosa nel mondo è l'Orchestra Sinfonica dello Stato di San Paolo (OSESP).